GSE, prezzi minimi garantiti: online la sezione web per richiedere la convenzione per impianti che cedono energia elettrica al mercato libero

gse-9

E’ online sul Portale RID la sezione per richiedere la convenzione per il riconoscimento del conguaglio a prezzi minimi garantiti (“Conguaglio PMG ML”) per impianti che cedono energia elettrica al mercato libero, ai sensi dell’Allegato A alla Deliberazione AEEG n. 280/07 e s.m.i.

Possono richiedere l’applicazione dei prezzi minimi garantiti i produttori titolari di impianti:

• fotovoltaici di potenza attiva nominale fino a 100 kW che accedono a strumenti incentivanti sull’energia elettrica prodotta, a carico delle tariffe elettriche;
• idroelettrici di potenza elettrica (efficiente) fino a 500 kW che accedono a strumenti incentivanti sull’energia elettrica prodotta, a carico delle tariffe elettriche;
• idroelettrici di potenza nominale media annua fino a 1 MW e di impianti alimentati dalle altre fonti rinnovabili di potenza attiva nominale fino a 1 MW, ad eccezione delle centrali ibride, che non accedono a strumenti incentivanti sull’energia elettrica prodotta a carico delle tariffe elettriche.

L’energia elettrica immessa in rete da tali impianti ha diritto all’applicazione dei prezzi minimi garantiti nei limiti delle quantità indicate nella Tabella 1 dell’Allegato A alla Deliberazione 280/07 e riferite all’intero anno solare.

Si specifica che per le richieste inviate telematicamente entro l’anno 2016 i produttori potranno richiedere la decorrenza della convenzione anche per gli anni 2014 e 2015.
Per le richieste inviate a partire dal 1° gennaio 2017, la data di decorrenza della convenzione non potrà essere antecedente al primo giorno del mese di invio telematico della richiesta al GSE e non potrà essere successiva al 31 dicembre dell’anno di invio telematico della richiesta stessa.

Per i dettagli operativi si rimanda alle Disposizioni Tecniche di Funzionamento-DTF (aggiornamento 16 maggio 2016) pubblicate nella sezione web “Ritiro Dedicato” e alle relative FAQ.


23 maggio 2016 / News e comunicati stampa


Condividi

Back to Top